Pubblicità in lavori di stampa ha come “Mostrare” essere chiaramente indicate, “sponsorizzato da” non abbastanza.

L', tra l'altro per l' Diritto della concorrenza I responsabili. Sezione civile del Tribunale federale ha tenuto oggi, che una stampa intraprendere uno di una società ha pagato articolo editoriale di un giornale chiaramente con il termine “Mostrare” deve segnare.

La ricorrente è la “Stoccarda settimanale” fuori. L'imputato è un editore di pubblicità gratuita circolare “BUONE NOTIZIE”. Ha pubblicato nel numero di giugno 2009 due contributi, per i quali avevano ricevuto da sponsor a pagamento. Ciò ha avuto la convenuta con l'avviso “sponsorizzato da” fatta e graficamente evidenziata l'indicazione della società di pubblicità indicata.

La ricorrente ritiene, Questo comportamento è in contrasto con § 4 No.. 11 UWG in combinato disposto con § 10 State Press Legge Baden-Württemberg (LPresseG BW)*, perché le pubblicazioni non sono state sufficientemente etichettati come pubblicità. Ha quindi preso la convenuta a cessare e desistere.

Il tribunale distrettuale ha condannato il ricorrente convenuto in conformità. Il ricorso è diretto contro di loro è rimasto senza successo. Il Bundesgerichtshof ha sottoposto la questione alla Corte di giustizia dell'Unione europea, se la disposizione del § 10 LPresseG BW, che serve anche a proteggere l'indipendenza della stampa, oltre alla tutela dei consumatori e in una certa misura requisiti più severi in materia di identificazione della pubblicità editoriale, come la direttiva 2005/29/CE sulle pratiche commerciali sleali, è coerente con questa direttiva. La Corte di giustizia dell'Unione europea ha deciso che questo, che non è aperta per il caso di specie, la costellazione del campo di applicazione della direttiva sulle pratiche commerciali sleali.

Il Tribunale federale ha respinto il ricorso del convenuto, confermando la pronuncia da parte del giudice di vietare. Secondo gli accertamenti del giudice l'imputato aveva ricevuto un compenso per la pubblicazione dei due editoriali messo messaggi. § 10 LPresseG BW non richiede, che la tassa è stata pagata per un contenuto specifico della pubblicazione o per i prodotti pre-stabiliti. Dipende solo da, che l'editore di un lavoro periodico ha ricevuto compensi per una pubblicazione.

Il rigoroso ordine di identificazione di pubblicità è violata, quando il concetto preciso “Mostrare” è evitato e invece optato per un concetto sfocato. L'identificazione dei posti con le parole “sponsorizzato da” quindi non sufficiente per chiarire la natura delle pubblicazioni visualizzazione.

Sentenza 6. Febbraio 2014 ­ I ZR 2/11 ­ GOOD NEWS II

LG Stuttgart – Sentenza 27. Di più 2010 ­ 35 Il 80/09 KFH

OLG Stuttgart – Sentenza 15. Dicembre 2010 ­ 4 Voi 112/10

juris

BGH, Decisione del 19. Luglio 2012 ­ I ZR 2/11, Grano 2012, 1056 = WRP 2012, 1219 ­ GOOD NEWS I

Corte di giustizia europea, Sentenza 17. Ottobre 2013 ­ C­391/12, Grano 2013, 1245 = WRP 2013, 1575

* § 10 LPresseG BW lautet:

Se l'editore di un lavoro periodico o la persona responsabile (§ 8 Abs. 2 Frase 4) riceverà una commissione per la pubblicazione, richiesto o può promettere, lui ha questa pubblicazione, in quanto non è generalmente visto come già indicato dalla disposizione e la concezione, chiaramente con la parola “Mostrare” designare.

Quelle: BGH

Si prega di valutare

Per ulteriori informazioni: